In attesa di registrare il Pod da caricare su Current Tv metto on line il testo.

ho partecipato all’evento di lancio di current tv in italia con tanti bloggers e compagnia polemizzante.

andiamo al nocciolo. polemiche comprese l’evento è riuscito e se le leggi di metcalfe e reed funzionano presto la community di current sarà nutrita. Francemente lo spero.

il perchè ci porta al sodo.

Current Tv è un business. E questo è un dato. Va in broadcast su Sky che è di Murdoch e non ci piove. Fare news e tradurre in pratica la libertà di stampa non è facile. La qualità conta. Il linguaggio della TV va imparato.

Current Tv mi sembra il miglior prodotto della rete per trasformare gli utenti della rete (ed il tagert 18 34 in particolare) in produttori di Televisione e i telespettatori in utenti della rete.

la cosa più che buona è necessaria.

La libertà di stampa e la democrazia probabilemnte saranno l’ultima preoccupazione di Murdoch è vero ma il business no. E se il modello di business basato sul crowdsourcing e lo user generated content funziona, current TV e i futuri player porteranno maggiore pluralismo, maggiore trasparenza, maggiore cultura in tema di comunicazione e probabilemnte maggiore democrazia.

D’altronde in termini pragmatici “esportare” democrazia con il business e la partecipazione mi sembra infinitamente meglio di provare a farlo a suon di bombe. Predicare e basta ha funzionato una volta sola qualche migliaio di anni fa e ci son voluti miracoli.

In Italia di pluralismo c’è grande siccità. E da noi in Italia se piove il Governo è Ladro.

Al Gore è un premio Nobel, Al Gore non è tra i poveri del pianeta, Al Gore è stato nella stanza dei bottoni., Vice Presidente degli Stati Uniti. Qualcosa sulla politca in più dei blogger credo ne sappia, scheletri nell’armadio a parte.

Ma Al Gore è venuto a fare un comizio in Italia, dicendo che dappertutto StaTi Uniti Compresi c’è un problema di democarzia, che la soluzione migliore è cercare di globalizzare le tematiche e la conversazione e che lui lo sta facendo utilizzando coniugando internet e Tv.

Dopo la recente campagna elttorale italiana ed i suoi contenuti mi sembra stia un bel po avanti come visione. Al Gore è un politico che sta facendo campagna elettorale e politica a livello globale. Non ne conosco altri per adesso e per quanto mi riguarda mi rappreenta più lui che veltroni o berlusconi.

Questo lo trovo innovativo. Al Gore ha usato parole che oggi a piazzarle durante una birra ti ridono in faccia: Coscienza e Integrità. Alle parole a mio modo di vedere fa seguire comunque fatti concreti e chiama a raccolta i cittadini, la loro creatività per partecipare al grande gioco della comunicazione che oggi è il grande gioco della politica. In fondo partecipazione non era una parola d’ordine del 68?

Rappresentare la Democrazia in Televisione diventa Partecipare alla Democrazia nel mondo reale.

Allo stato dell’arte la cosa migliore che ci potesse capitare come cittadini di questo tempo.

Resta solo il dubbio. Riuscirà Current a restare indipendente come Gore Promette?

Se non lo sarà semplicemente la comunità di creatori di contenuti si dissolverà, ma a quel punto temo che i problemi potrebbero essere da risolverne altri.

Blogged with the Flock Browser