StarfishEntrare nella Pubblica Amministrazione dopo anni di consulenza indipendente e libera impresa, per molti significa fare un salto fuori dall’acqua e nuotare sulla terra ferma. Può mancare l’aria, specie se ci si lascia influenzare dai luoghi comuni.

I mali della PA sono noti a tutti e tante volte si è ripetuta la litania dell’inefficienza, tanto che ci si è fatto l’orecchio e quasi non ci si fa più caso.

La complessità della burocrazia e della rete di uffici, porta inefficienza ed irresponsabilità, è vero, ma non è con la politica o con le riforme che si riesce a risolvere il problema. Gli ultimi giorni di cronaca mi sembrano non lasciar adito a dubbi.

Proviamo a vederla da un’altro punto di vista.

Anche il più volenteresono degli impiegati pubblici ed il più caparbio e capace dirigente finisce con l’arrendersi davanti alla lentezza e ai muri di gomma sui quali rimbalza più volte in anni di onorato servizio.

Non esiste niente di più gerachico e vicino al modello organizzativo che gli anglossassoni chiamano “command & control” della pubblica amministrazione.

Internet, i social network e ahimè meno nobili orgainizzazioni (al Qaeda) stanno superando questo modello e proliferano su quello che Ori Brafman and Rod Beckstrom, chiamano il modello della Stella Marina. (The Starfish and The Spider, the The Unstoppable Power of Leaderless Organizations).

Le organizzazioni distribuite ed interconnesse in rete sanno rispondere al meglio ai cambiamenti di un ambiente economico con sempre meno regole e con l’innovazione come unica via per sopravvivere.

La PA, sulla carta, è una organizzazione con dei leader ben definiti, si chiamano uffici e spesso non hanno un nome e cognome ma un’anonima personalità giuridica. Ciè che manca è la responsabilità, tanto che anche i più stringenti controlli finiscono per essere inutili. Nei fatti la PA è priva di leader. Se si taglia la testa ad un ragno, muore. Tagliando un tentacolo alla Stella Marina, quello ricresce.

La Pubblica Amministrazione allora è una Stella Marina! Tagliando la testa non si ottiene nulla, spesso si peggiora la situazione. Come la stella marina (mio nonno la chiamava gramiglna) la parte lesa ricresce inesorabile.

Evviva, allora c’è spazio per le persone, per quelli che Bafman e Becktrom chimano i Catalizzatori. Sono quelli che mancano. Nella PA ed in Politica.

I catalizzatori sono, generalmente, persone con la capacità di creare e mantenere in piedi organizzazioni decentralizzate. Tra le abilità ed i coportamenti che li caratterizzano troviamo.

  • un genuino interesse negli altri. (che non è solo puro altruismo ma dipendenza da curiosità e desiderio di imparare)
  • numerose connessioni deboli piuttosto che poche e strette relazioni.
  • la capacità di “social mapping”
  • il desiderio di aiutare chiunque incotrino (che di nuovo non è solo altruismo ma volgia di mettersi in mostra e dimostrare le proprie capacità
  • la capacità di acoltare e capire, piuttosto che dare consigli
  • un’intelligenza emozionale
  • una naturale fiducia negli altri, nelle organizzazioni informali e decentralizzate
  • ispirazione
  • toleranza per l’ambiguità
  • un approccio discreto. I catalizzatore non intreferiscono con o cercano di cotrollare il comportamento dei membri dell’organizzazione
  • capacità nel delegare. Dopo aver costruiro l’organizzazione decentralizzata, si spostano verso un’altro gruppo piuttosto che tentare di prendere il controllo di quello che hanno creato.

Tutte queste caratteristiche non verranno mai normate in un contratto collettivo nazionale ma conoscono molte persone che le possiedono e tante sono nella PA. Bisogna cercarle, coinvolgerle e farsi coinvolgere. Tollerare le ambiguità e andare avanti, dare il proprio contributo, organizzare, delegare e ricominciare da un’altra parte.

E’ con questo spirito che sto affrontando la mia nuova esperienza professionale e per fortuna ho trovato un ambiente ricettivo. Speriamo di riuscire a fare bene. Tutte queste caratteristiche una volta avevano un nome latino, anzi direi romano: senso civico, spirito di servizio, senso dello stato.

Mentre noi sembriamo averlo dimenticato, Ori Brafman and Rod Beckstrom sembrano scoprirlo solo ora.

Speriamo ci torni presto la memoria.

Blogged with Flock

Tags: , , , ,