iconimage.pngIn quanto blogger incallito e software dipendente, sono sempre alla ricerca di programmi utili per migliorare l’attività del bloggatore.

Questo non significa solo scrivere post, infilarci link o pezzi di html e una manciata di tags. Con il tempo, l’attività del bloggatore si fa più complessa ed i bisogni crescono. 

Si scrive su diversi blog e quindi si ha bisogno di un software che spedisca I post nei posti giusti, che renda facile rintracciare I post precedenti perchè si vuole linkarli,che faccia lo spellcheck rapidamente e che sia di aiuto nell’editing delle foto etc ma soprattutto che si impari ad usare in meno di una settimana. 

Il blog senior, poi, esagera. Vorrebbe tenere sotto controllo in un unico ambiente, appunti, idee, spunti, ebook, documenti e tutto ciò che utilizza per produrre contenuti, classificarli, fonderli, ritrovarli. 

Il blogger senior è alla ricerca di un software che si adegui allo stream of conciousness suo e dei suoi polpastrelli. 

Recentemente nicchiavo perché microsoft con live writer e one notes aveva allungato il passo e messo a disposizione dei propri utenti dei programmi veramente fatti bene. 

Ecto, mi cominciava a star stretto. 

Fortunatamente ho scoperto Journal e tutto è tornato a posto. Il mondo ha ritrovato il suo verso e gli utenti della mela morsicata possono star tranquilli. Journal è one note e live writer messi insieme e qualcosina di più. 

journaler è un client – editor ma allo stesso tempo un ambiente per la gestione dei propri documenti, la loro classificazione e il semplice ritrovamento. E’ integrato con finder, spotlight, le funzionalità di registrazione audio, video e acquisizione di foto, funziona da editor di testo e permette di classificare I contenuti in categorie, di aggiungere tags e di pubblicarli sul proprio blog o tenerli in locale. 

Journler in assoluto è lo strumento migliore per chi scrive per mestiere. 

Quello che textmate fa per chi scrive codice Journaler lo fa per chi produce contenuti. 

Journaler importa I documenti che già avete scritto in quasi tutti I formati e ci attacca metadati, file, note e tutto qualto serve per gestire qualsiasi tipo di progetto. 

Ha una miriade di funzionalità che magari piano piano descriverà. Ora, proprio mente scrivo, il mio monitor ha dciso di offrirmi un bianco e nero e non so come fare a tornare al colore. Mi sa che si è fuso. Proprio mentre stavo giocando con journaler, peccato.