una domanda a bruciapelo. I blog, quelli personali, quelli che chiamano “diaristici” ma che al LitCamp prendono sul serio (giustamente credo) come nuova forma di espressione letteraria possono considerarsi fonti primarie dell’informazione? Posto che per quanto primaria uan notizia andrebbe verificata e che le agenzie di stampa questo dovrebbero fare con i loro giornalisti del mondo, ha senso una agenzia che scandagli quotidianament ei blog alla ricerca delle notizie le verifichi e le trasformi in lanci? Ognuno di noi è testimone di notizie, fatti ed eventi e sempre di più saranno bloggers. Chi scandaglierà le viscere di questa enorme miniera di notizie? con quali tecnologie si riuscirà a gestire l’enorme mole di informazioni e se ne renderà semplice la verifica?