Logo Gridlab

E’ andato on line da qualche giorno il blog di Gridlab, frutto del mio lavoro. Lo schema (ma ci sto lavorando) è il solito wordpress, qualche modifica per la SEO, un template customizzato e il primo post che è farina del mio sacco. Yahoo Pipes, il tema.
Gridlab prima che un blog professionale è un progetto al quale partecipo con alcuni amici che hanno alle spalle un bel po di esperienza nel campo dell’informatica e della comunicazione e un paio di aziende alle spalle.
Si riparte da zero con diversi progetti di cui a breve darò notizia.
Oltre all’amicizia a spingermi a collaborare con GrdiLab c’è la novità del modello organizzativo. E’ uno dei primi espempi in italia (come nimboo) di loosely copuled company. Ecco il post manifesto del blog:

GridLab è uno studio associato per il design e lo sviluppo di progetti ed applicazioni basate sul web, il social networking ed il lavoro collaborativo.

Uno studio associato, diciamo, perché in Italia non esiste una forma organizzativa analoga alla Limited Partnership presente in altri paesi.
GridLab nasce oggi perché grazie ad Internet e alla sua evoluzione diverse persone con alle spalle oltre un decennio di esperienze in diversi campi legati all’informatica alla comunicazione e alla rete collaborano ormai stabilmente su diversi progetti in maniera distribuita e coordinata.

GridLab si rivolge a chiunque, professionista, responsabile d’azienda, dirigente della pubblica amministrazione, imprenditore voglia utilizzare internet come strumento di lavoro

.

Che lo usiate per la comunicazione con mercati, partner, dipendenti o clienti, che la usiate per la produzione e per la distribuzione di prodotti o servizi, che la usiate per la formazione e la gestione della conoscenza per risparmiare sui costi o aumentare i ricavi, per cercare nuovi mercati o presidiare nuove nicchie, gridlab può aiutarvi mettendo in piedi gruppi di lavoro, facendo couching, progettando software.

I risultati del nostro lavoro non sono solo prodotti o servizi: sono reti di relazioni, tecnologie e processi per gestirle e trarne valore, modelli business e relative applicazioni

.

Realizziamo le idee con gli stessi strumenti che utilizziamo per lavorare: mash ups, blogs, instant messagging, protocolli di comunicazione, web services, strumenti per il lavoro collaborativo; dipende dagli obiettivi e dalle caratteristiche del cliente, dal budget e dai tempi del progetto.
GridLab è però e soprattutto, le sue persone e le conoscenze che hanno. Per questo apriamo un blog. Per diffonderle ed accrescerle con la collaborazione delle persone in rete.

La voce di gridlab è quindi la voce si Stefano Giannuzzi, Ottorino Cappelli, Alberto Sepe, Fabio “Scriptavolant” Masetti, i ragazzi d nimboo. Sul blog leggerete il distillato della nostra ricerca sui temi del programmable web, social network, lavoro distribuito, cultura e mode della rete.
Speriamo diventi presto anche quella di numerosi lettori.

Vistate il blog, commentate, consigliate e lasiate un in bocca al lupo-