tuziro.gif

ho conosciuto da un pò i ragazzi di the Rubymine , insieme a loro collaborerò ad un progetto sul video sharing che sta prendendo forma.

Ivan e Max con altri amici sono una miniera di idee ed entusiamo e sparano codice come io parole sui blog.

Tra le tante giocolerie eccone una che mi piace in particolare. TUZIRO

Meglio di me ve lo racconta Giovanni Intini, uno dei ragazzi:


Mi piace partire con i numeri, maal posto di gonfiarli, come è di moda, vorrei ridurli: 11 righe di php,15 righe di js. E’ difficile crederci, e spesso mi chiedo come siapossibile, ma è esattamente il codice che ho dovuto scrivere perrendere tuziro una realtà.

Lo sviluppo di Tuziroè avvenuto in due brevi ma fitte sessioni. Cercavamo (gli amiciminatori ed io) un modo per condividere il know how e tutte quellerisorse che rendono efficiente il nostro lavoro.

Abbiamo pensato a diverse soluzioni, ma ZeroCode ha vinto, come sempre, ed una chiamata a giovanni.doit(:now, :max_time => 30min) è bastata alla prima incarnazione di Tuziro.All’epoca era solo 11 righe di php e niente js, e mancavano i commenti.Ottimo punto di scambio di link, ma senza possibilità di esprimere leproprie opinioni.

Sociale è meglio, semplicemente sociale è ancora meglio ejs-kit ha fornito la funzionalità relativa ai commenti di cuinecessitavamo.

Adesso Tuziro è feature complete, e secondo il mio punto di vista rappresenta lo spirito del Web2.0. Poco lavoro, tanta funzionalità, comunità.

Potevamodiscutere ore del sistema con cui implementare un social bookmark feedaggregator, abbiamo preferito impiegare mezz’ora e creare Tuziro🙂

mi pare che come inizio non sia male. Mi pare pure che tra geek e umanisti, con questo spirito ci si possa finalmente incontrare su un terreno che non sia la solita sterile polemica.

technorati tags:,

Blogged with Flock