Grazie nuovamente a Luisa Carrada per continuare instancabilmente il suo “discorso” sul Mestiere di Scrivere.
Grazie perchè proprio in questi giorni sto lavorando alla strategia di comunicazione on line di una piccola società di consulenza; di grande valore ma poco visibile. Tra i numerosi problemi, su uno in particolare mi stavo arrovellando: i comunicati stampa.
Sono ancora uno strumento sul quale investire?.

Blogs, rss feed ed aggregatori stanno innescando effetti di disintermediazione anche nel mercato delle agenzie di stampa, perchè non sfruttarli?. Inoculare il comunicato nelle redazioni e nei circuiti costa; bloggare anche ma meno.
Mi arrovellavo su queste questioni perchè ancora non mi era capitato di trovare il tema trattato da qualcuno per confrantare le idee. Fino a quando non leggo sul post della Carrada la seguente domanda: “Ha ancora senso il comunicato stampa?” e scopro che la domanda se la pongono in molti tra gli addetti ai lavori, da mesi. Brivido lungo la schiena, lungo le braccia fino ai polpastrelli che si affrettatano a cliccare sul link che porta al pdf gratutito di David Meerman Scott :The new rules of PR. How to create a press release strategy for reaching buyers directly.
E La risposta è semplice. Si. E’ utile ma cambiano le regole per scriverlo e distribuirlo. L’obbietivo oggi non sono solo i giornalisti ma anche gli utenti finali. Il comunicato lo leggono sul sito, sul blog, e ci arrivano grazie ai motori di ricerca. Quindi il linguaggio assume un valore ancor più importante. Il comunicato deve essere scritto in maniera ottimale per i cari vecchi giornlalisti, e per i nuovi lettori, umani o motori di ricerca che siano. In questo senso per chi si occupa di comunicazione non è più sufficiente pensare da “addetto stampa”. Secondo Meerman Scott siamo stati promossi a piccoli editori:
Organizations gain credibility and loyalty with customers, employees, investors, and suppliers through content and smart Web marketers now think and act like publishers in order to create and deliver content targeted directly at their audience.[…]

Self-publishing Web-style has moved into the mainstream and organizations large and small are doing the publishing… via press releases. As you are making this fundamental shift, what should you write press releases about? Big news is great, but don’t wait. Write about just about anything that your organization is doing… […]”

e qui ritorniamo al cluetrain manifesto e ai mercati che sono conversazioni etc….

PS personale: speriamo che anche i ricavi crescano da addetto stampa ad editore