mi capita raramente di apprezzare qualsiasi cosa provenga dalla FIAT. Questa volta però devo dire che hanno avuto una bella, bella idea. Sul palcoscenico delle Olimpiadi di Torino il marketing della casa automobilistica , sotto la cura Montezemolo, svalanga tonnellate di pubblicità e comunicazione e questa volta si dimostra all’avanguardia: ti inventa un concorso (www.sedicicontest.it), dove, per vincere una fiat 16, devi scegliere tra una miriade di punti sensibili sulla mappa satellitare di Google Heart (cliccando si scarica il programma che consiglio vivamente) centrata sul villaggio olimpico.

Il bello sta nel fatto che il tutto è sponsorizzato tranquillamente anche sulla Goolge Heart community. Il filino (un file piccolo intendo) è stato scaricato da quasi quattromila persone e la cosa non è costata assolutamente nulla.
La google community sta crescendo rapidamente ed intorno ai servizi georeferiziati si è scatenata una vera e propria mania. Anche microsoft insegue e mette on line Windows Live Local, che rende disponibili foto aeree e non satellitari con un dettaglio ancor più spaventoso (per ora solo per gli U.S.A). A parte i problemi di privacy che ogni tanto si sollevano (correttamente, aggiungerei, quanto inutilmente), la forza di quesi sotrumenti è notevole. Innanzitutto per il potenziale ludico che, per il marketing, è sempre una mano santa, poi, per il contenuti informativi e le possibilità interattive che queste applicazionio (gratuite, ndr) offrono. Dal punto di vista della ricerca delle informazioni sono le interfacce ideali: facili da usare, gradevoli graficamente e personalizzabili. buone per un sacco di utilizzi, insomma, basta solo scatenare la fantasia e la curiosità. Piccole e medie imprese è ora di svegliarsi e aggiornarsi. Con budget irrisori si può fare pubblicità accanto alla FIAT e quando mai è stato possibile?